Museo Civico e Castello di Larciano

Il nucleo di Larciano Castello già nel Trecento rappresentava una piazzaforte del sistema difensivo pistoiese a protezione dei confini meridionali del contado. E’ possibile leggere nella struttura infatti, elementi tipici delle fortificazioni di età comunale: le mura perimetrali risalenti al XII secolo con tre porte di accesso inglobavano la chiesa di San Silvestro con un fonte battesimale Cinquecentesco e interessanti opere d’arte del XII e XIII secolo, e gli altri edifici, e che rappresentavano un luogo sicuro per le popolazioni circostanti. Il palazzo e il mastio, la torre più alta, ultimo ricetto in caso di capitolazione delle strutture e dei mezzi di difesa, entrambi all’interno del cassero, la parte più elevata dell’edificio, hanno una planimetria irregolare, legata alla conformazione del colle e alla presenza di elementi preesistenti. La torre permetteva di avere un punto di vista privilegiato sull’intero territorio, fondamentale per controllare gli spostamenti nell’area e per comunicare con tutte le altre fortificazioni collinari, e creare così, un sistema difensivo efficientissimo. Il cassero ospita, inoltre, dal 1975 il Museo Civico, dove è possibile trovare reperti archeologici di provenienza sia locale che nazionale come ceramiche da cucina, oggetti metallici, maioliche policrome, laterizi e porzioni pavimentali, tombe a incinerazione, reperti databili dalla Preistoria fino al Rinascimento. Il percorso museale ha una significativa sezione didattica utile per poter ricostruire spaccati di vita del passato, attraverso oggetti di uso quotidiano.

Scopri di quale itinerari fa parte questo museo!