MUSEO DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIODI MONSUMMANO TERME

Il Museo della Città e del Territorio viene inaugurato nel 1998 come “specchio della popolazione e della sua storia” e ha sede nell’edificio dell’Osteria dei Pellegrini, una struttura che doveva accogliere i viandanti che dal XVII secolo in poi, si recavano a venerare l’immagine della Madonna del miracolo nel Santuario della Fontenuova, che si affaccia sulla piazza principale.L’edificio, fu costruito fra il 1607 e il 1616, e nel tempo ha subito vari cambiamenti nella destinazione d’uso, fin quando dopo un lungo restauro non è divenuto sede museale, attualmente diviso in numerose sezioni, ciascuna dedicata a un’epoca storica o a uno dei temi che hanno fatto la storia antica e recente del territorio, in grado di esprimere l’interscambio fra uomo e natura che da sempre ha caratterizzato l’area della Valdinievole. La geologia e la paleontologia con la seziona Ambiente, Storia e Archeologia antica e medievale introducono il percorso di visita, tra documenti e plastici. I campioni delle varie tipologie di rocce della zona sono messi in relazione con il loro utilizzo in importanti edifici storici fiorentini e pistoiesi, mentre un plastico interattivo visualizza gli interventi di bonifica del Padule di Fucecchio e la presenza di borghi fortificati sulle colline circostanti. I suoni del Padule sono evocati in una apposita sezione, dove l’esposizione di alcuni oggetti tipici, fra cui il barchino e il navicello, rendono l’idea di come l’uomo fosse riuscito a sfruttare a pieno l’area palustre, traendone notevoli vantaggi. Ogni sezione attraverso materiali che vanno dalle fotografie ai filmati, dalle simulazioni computerizzate ai reperti archeologici, dai pezzi antichi alle riproduzioni, costituisce un percorso autonomo, anche se la struttura è pensata per offrire al visitatore un unico itinerario multimediale e interattivo. Il museo, inoltre, lega due importanti sezioni al miracolo della Madonna della Fontenuova: la prima è dedicata all’arte sacra e alla religiosità popolare e la seconda al tesoro del santuario che annovera oggetti preziosissimi fra cui la corona seicentesca in lamina d’oro, con castoni di gemme, donata dal Granduca dei Medici.

Museo della Città e del TerritorioPiazza Ferdinando Martini, 1 – Monsummano TermeContatti:+39 0572 954463www.museoterritorio.itBiglietti:Singolo biglietto € 2,58, Ridotto € 1,55Aperture: Orario Invernale lun. 9.00 – 12.00, merc. gio. e ven. 15.30 – 18.30, sab. e dom. 9.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30 Orario Estivo Lun. 9.00 . 12.00, merc. gio. e ven. 16.00 – 19.00sab. e dom. 9.00 – 12.00 e 16.00 – 19.00 Chiusure 01/01, Pasqua, 15/08, 25/12Vengono effettuate aperture straordinarie:Il giorno della Memoria (27 Gennaio), Non abbiamo dimenticato (Maggio), Notte al Museo (19 Maggio), Terre d’Italia a confronto e la Notte Bianca di Monsummano Terme (6, 7 e 8 Luglio), Notti archeologiche (Luglio), Notti Bianche nei Musei (3 notti di Agosto), Giornate Europee del Patrimonio storico-artistico (29 e 30 settembre).Aperto su appuntamento la mattina o il pomeriggio tutti i giorni tranne il martedì e durante i giorni di chiusura.Accessibile ai disabili

Scopri di quali itinerari fa parte questo museo