Notti Bianche – Cosmica OFF Notti bianche PINDARICO

Mercoledì 31 luglio

Notti Bianche – Cosmica OFF Notti bianche PINDARICO

Un volo in bilico tra il reale e l’immaginario. Il viaggio libero e visionario che un aviatore ormai vecchio compie sul filo dei ricordi. Un’avventura vissuta in gioventù, o forse nella dimensione fiabesca del sogno ad occhi aperti. Ecco, si gonfia il pallone della mongolfiera: tutti a bordo, si parte! Come in una lanterna magica, grazie alla potenza evocativa della musica e delle immagini, entriamo in un mondo di creature straordinarie e di improbabili incontri. La danza di un polpo viola e d’argento, le ali variopinte di un coloratissimo uccello, i simpatici equilibrismi di una scimmietta circense, e ancora l’elefante, il dinosauro, l’unicorno… Personaggi ora seri ora buffi che, grazie ai bellissimi costumi, ingigantiti nelle proporzioni dall’utilizzo dei trampoli, diventano di straordinari e di grande impatto visivo. La storia si srotola tra sorprese e momenti di ilarità, guidandoci in un onirico, improbabile, meraviglioso viaggio. Cosmica Off FABRIZIO BERTI JUG BAND Guidata e fondata da Fabrizio Berti, uno dei più importanti armonicisti del panorama toscano e uno dei più profondi conoscitori del blues internazionale, la Fabrizio Berti Jug Band esplora e riporta alla luce le radici del blues acustico delle cosiddette jug band. Queste ultime erano ensemble della tradizione povera americana, caratterizzati spesso dall’impiego di strumenti autocostruiti, a partire da contenitori di fortuna, manici di scopa, assi per lavare i panni. L’idea di mettere in piedi la Jug Band nasce agli inizi del 2010 da una conversazione con Ernesto De Pascale sul recupero e l’attualizzazione della musica tradizionale americana. Un percorso elettro-acustico che fonde blues, country e swing in una miscela unica e coinvolgente. I musicisti arrivano in gran parte dalla Chicago Blue Revue, una delle prime formazioni prodotte da De Pascale per l’etichetta “Il Popolo del Blues”. Numerose le partecipazioni discografiche della Chicago Blue Revue, che spaziano dal loro omonimo disco d’esordio del 1999 alla presenza in tributi come le due serie 2120 Michigan Avenue Chicago, Italia – il meglio del blues di Chicago interpretato da artisti italiani. BOLLE DI SAPONE GIGANTI