L’anello da Pieve a Nievole a Montecatini Alto: storia, natura, Dante e…i pipistrelli

Un percorso di difficoltà media ma con la possibilità di ammirare paesaggi davvero interessanti: succede questo nell’itinerario che prende il via dal Cippo Amendola di Pieve a Nievole per concludersi con due arrivi differenti, o l’anello completo di circa 5 chilometri con il passaggio da Montecatini Alto ed il ritorno a Pieve oppure la discesa verso Montecatini Terme attraverso la “Corta”.\n\nIl Cippo è intitolato alla memoria di Giovanni Amendola, prima giornalista e poi politico di spicco del mondo liberale, che fu aggredito e percosso dai fascisti a Montecatini Terme nel 1925 e morì in Francia nel 1926 proprio a seguito dei postumi riportati da quel pestaggio.\n\n

Il Cippo di Giovanni Amendola a Pieve a Nievole

Il Cippo di Giovanni Amendola a Pieve a Nievole

\n\n \n\nE’ da qui che parte il cammino in salita per raggiungere Poggio alla Guardia, ambiente collinare di grande interesse con notevoli punti panoramici. Qui si trovano affioramenti di rocce calcaree ed una copertura arborea molto compatta e praticamente mai toccata dall’uomo.\n\n
IMG_1236

Il sentiero che conduce a Poggio alla Guardia

\n\n \n\nSalendo a Poggio alla Guardia ci si imbatte nella cartellonistica installata dal Comune di Pieve a Nievole riguardo una delle attrazioni del luogo come la Chirotterofauna, ovvero i pipistrelli: soprattutto in inverno, infatti, questo tipo di animale trova specifico rifugio nelle cave. Il percorso, nel suo complesso, prevede tratti di strada asfaltata e sentieri nei boschi e tocca il celebre “Ponticin di Dante” che è uno dei simboli della leggenda e della storia di questi luoghi. La tradizione ricorda che Dante Alighieri abbia atteso proprio su questo ponte l’esito di una dura battaglia fra Guelfi e Ghibellini che infiammavano la zona.\n\n
Il Ponticin di Dante a Pieve a Nievole

Il Ponticin di Dante a Pieve a Nievole

\n\n \n\nUna volta raggiunto il borgo di Montecatini Alto, una vera e propria perla turistica con la celebre Piazza Giusti sulla quale si affacciano bar e ristoranti tipici presi d’assalto in ogni periodo dell’anno da persone provenienti da tutto il mondo e che poi non possono fare a meno di visitare la rinnovata Torre dell’Orologio e la Rocca. A quel punto il nostro visitatore può scegliere se chiudere il percorso ad anello e fare ritorno a Pieve a Nievole oppure scendere verso Montecatini Terme.\n\n
Piazza Giusti a Montecatini Alto

Piazza Giusti a Montecatini Alto

\n\n \n\nQuesto si può fare attraverso “La Corta”, il sentiero che veniva usato da chi aveva da espiare le proprie colpe lungo la Via Crucis, come dimostrano le 14 edicole che si trovano lungo il tracciato, e che porta dal borgo di Montecatini Alto fino alla stazione a valle della Funicolare di Montecatini Terme di via Diaz.\n

INFO UTILI

\n \n\nDifficoltà tecnica: media\n\nTempo percorrenza: 1h 30 minuti circa\n\nLunghezza: percorso ad anello 5 chilometri\n\nDislivello: 230 metri ca\n\nAttrezzatura: scarponcini comodi da trekking, abbondante scorta d’acqua\n\nScopri il percorso completo dell’itinerario