“Le avventure di Pinocchio” di Antonio Nocera

L’emigrante italiano che lascia il suo paese per cercare fortuna in qualche altra parte del mondo: cosa si portava con se? Sogni, speranze, pochi soldi e la cultura italiana fatta anche di storie della tradizione popolare.Fra queste c’era sicuramente Pinocchio, uno dei simboli dell’Italia nel mondo, che è servito agli emigrati per farsi conoscere ed apprezzare. E’ questo il tema fondante del terzo libro d’artista che Antonio Nocera realizza su “Le avventure di Pinocchio” ponendo al centro dell’attenzione questo aspetto. Il libro è corredato di numerose incisioni originali ed è contenuto in una custodia che ricorda le valigie di chi partiva nella prima metà del ‘900.Nelle precedenti esperienze, Nocera nel 1989 aveva allestito la personale “Histoire de Pinocchio” mentre nel 2002 aveva realizzato a Parigi la mostra “Pinocchio et la lune”. Un lavoro interessante curato fin nei minimi dettagli dal pittore, incisore e scultore napoletano che si è avvalso dell’apporto di illustri personaggi che hanno curato le prefazioni: dall’onorevole Silvia Costa a Louis Godart fino a Pier Francesco Bernacchi della Fondazione Collodi ed è edito in italiano e inglese.L’appuntamento è per venerdì 28 agosto alle ore 18 nella giornata dedicata a Pinocchio nel programma “Montecatini Terme e la Valdinievole: da Leonardo a Pinocchio” al Fuori Expo di Milano. Nell’occasione verrà presentato il libro d’artista “Le Avventure di Pinocchio” con il maestro Nocera che sarà presente. Testo a cura di Discover Pistoia