OPEN WEEK, la 1° edizione è un successo: oltre 15.000 persone alla scoperta della terra di Leonardo e Pinocchio

I bambini entusiasti di conoscere come nasce un foglio di carta o di apprendere, in maniera giocosa, la storia del Liberty a Montecatini Terme. L’aria che ti sfiora la pelle seduto dentro il tuo barchino andando in cerca di esemplari rari di uccelli nel Padule di Fucecchio. La fatica, ed il sudore, del cammino per raggiungere il colle di Monsummano Alto e poi voltarsi verso sud ed ammirare uno spettacolo unico: Montevettolini ai tuoi piedi, a destra Montecatini e Pescia fino alla Lucchesia, Vinci alla tua sinistra. Oppure andare alla scoperta dei segreti della Svizzera Pesciatina e delle bellezze delle Dieci Castella o salire sulla terrazza della Chiesa di Uzzano ed ammirare un panorama mozzafiato. L’inaugurazione alla Dogana del Capannone di Ponte Buggianese e alla Mostra della Valdinievole negli archivi Alinari avevano già mostrato la tendenza più che positiva di questa prima edizione.Sono solo alcune delle emozioni che ha regalato la 1° Open Week di Montecatini Terme e della Valdinievole, cinque giorni di aperture straordinarie, visite guidate, escursioni trekking, gite in bicicletta e degustazioni che ha coinvolto oltre 15.000 persone fra il weekend di Pasqua e quello del 2-3 Aprile.Emozioni uniche in paesaggi incantati. L’occasione giusta per i turisti di conoscere un territorio che, magari, mai prima d’ora avevano visitato. Così come è stata l’opportunità per il pubblico locale di gustarsi opere d’arte, ville, musei e chiese davanti ai quali non ci si sofferma mai, perchè c’è sempre qualcosa da fare.Un grande traguardo per un progetto che ha visto lavorare insieme tutti i Comuni della Valdinievole, che hanno dato vita ad un cartellone con oltre 40 eventi gratuiti in cinque giorni di aperture. E se Montecatini Terme è stata presa d’assalto per visitare la mostra “I Tesori della Valdinievole” e per l’apertura straordinaria delle Terme Tettuccio nel “ponte” di Pasqua, un grande successo lo ha regalato anche  la doppia apertura di Villa Bellavista a Borgo a Buggiano con oltre 2.000 presenze, e la Caccia al Tesoro Botanica del Giardino Garzoni. Un migliaio anche le persone che si sono recate nel Padule di Fucecchio ed ancora più elevato il numero di visitatori, italiani e stranieri, che si sono avventurati nella Svizzera Pesciatina alla scoperta di un territorio incontaminato e da conoscere nella massima tranquillità. Grandi numeri anche a Vinci perché il Museo Leonardiano e la mostra “L’impossibile Leonardo” hanno registrato sempre il tutto esaurito, un risultato che si riscontra anche nelle buone affluenze di Larciano e Lamporecchio, bellissime e riscoperte.Le emozioni, il contatto con la natura, la voglia di esplorare e conoscere (o riscoprire) i tesori della terra da Leonardo a Pinocchio sono gli obiettivi principali della 1° Open Week. I numeri dicono che è stato un risultato eccezionale.openweek1openweek3openweek4Visitatori ad Uzzano Castello e l’escursione a Monsummano Alto