Pietro Annigoni: potenza plastica e dramma umano

Un compenso simbolico, per suggellare il dono fatto alla città di Ponte Buggianese dal pittore. Per poche lire Pietro Annigoni, all’epoca già ritrattista ufficiale dei Reali di Gran Bretagna, si offrì di realizzare il ciclo di affreschi che adorna la chiesa di Maria Santissima del Buon Consiglio, detta anche di San Michele Arcangelo, nel comune di confine a sud-ovest della provincia di Pistoia, vale a dire Ponte Buggianese.Sulle pareti della chiesa, Annigoni ha lasciato una raffigurazione della Crocifissione e della Deposizione di una tale potenza plastica e forza che il passare del tempo non è riuscito a scalfire. Annigoni e i suoi allievi, vista la simbolicità del pagamento, proseguirono quasi a mano libera nella decorazione, non lasciando vuoto nessun angolo della chiesa.A completare il ciclo, Annigoni realizzò un’Apocalisse dai tratti sconvolgenti, dove una natura inquietante viene sconvolta dal passaggio dei cavalieri, pacificati solo dalla presenza di un agnello salvifico.Se siete curiosi di ammirare con i vostri occhi quest’opera immortale, partecipate all’apertura della chiesa di Ponte Buggianese nelle giornate della Open Week della Valdinievole. Qui puoi conoscere tutto il programma.