Un anello fra Pescia e Collodi per trekking e mountain bike: è la Via della Fiaba

Un terreno pianeggiante e tranquillo che ti lascia gustare ed ammirare da vicino le bellezze architettoniche della città di Pescia. Basta fare pochi metri ed ecco che, in un attimo, ti ritrovi lungo una vera mulattiera che attraversa uliveti ed antichi ponticelli. Per divagare, poi, impossibile non fermarsi a guardare gli spettacoli che la natura concede presso il Giardino di Villa Garzoni a Collodi piuttosto che la magia del burattino più famoso del mondo che si respira all’interno del Parco di Pinocchio.Come in un film, ma senza stare seduti, zaino in spalla o in sella ad una bicicletta ecco che si può percorrere la Via della Fiaba, anello che congiunge Pescia con Collodi inerpicandosi su per le colline di Monte a Pescia per poi ridiscendere in pianura verso Marsalle e Pietra Munita.Percorso davvero caratteristico quello della Via della Fiaba, inaugurata nel 1993, ed inserita fra i percorsi europei della Fiaba. Il punto di partenza è via Sismondi a Pescia ed abbandonato il centro storico si sale verso Tignano di Sopra per raggiungere Collodi Castello. Da qui si ridiscende per raggiungere il Parco di Pinocchio e la Villa per poi fare ritorno a Pescia. Lungo il tracciato ci sono segnaletiche bianche e rosse dedicate per rimanere all’interno della via.La Via della Fiaba sarà comodamente percorribile (tempo stimato 2 ore circa) anche in occasione della prima Open Week della Valdinievole in programma il 26, 27 e 28 marzo più 2 e 3 aprile: un evento unico che ha raccolto un numero altissimo di adesioni e che ha un calendario molto articolato fra visite guidate ed aperture. Sarà l’occasione giusta per vedere da vicino luoghi incontaminati e partire da qui per addentrarsi nella Svizzera Pesciatina.La cartina della Via della Fiaba